Elementi dell'attività fluviale

Concetti e pericoli dell’attività fluviale

Il pericolo principale nell'attività fluviale è legato all'acqua. Inoltre siamo in movimento quindi esposti agli urti con rocce o altri oggetti presenti sul fondo del fiume o sulle rive. 
In questa pagina vengono elencati elementi, situazioni e conformazioni che possono esporci al pericolo acqua o al trauma o ad entrambe.

La tecnica, la formazione, l'uso di dispositivi di protezione possono limitare il rischio di incidente agendo sull'esposizione e sulla protezione.

Tuttavia, anche nel punto più tranquillo del fiume, l'acqua , cioè il pericolo, sarà sempre presente e per il principiante, per che non è debitamente equipaggiato o per chi ha un malore, rappresenterà sempre un rischio.
 

Corrente                                      

 L’acqua si muove per gravità passando da punti con quota più alta a punti con quota più bassa. Nel suo movimento incontra degli ostacoli che la rallentano, lo stesso scorrimento con il fondo e con gli argini e rive crea delle differenze di velocità. A queste differenze la massa complessiva dell’acqua pone rimedio creando poi vortici e zone di controcorrente per ristabilire condizioni omogenee di flusso. Questo è un processo più o meno turbolento all’origine dell’aspetto così attraente nello scorrere di un corso d’acqua. Ma è anche il motivo che rende l’attività fluviale intrinsecamente pericolosa. La pressione dell’acqua che tende a spingerci verso la direzione di discesa è infatti un elemento da non dimenticare mai.

Morta/Eddy

 

Figura 1 - La morta si forma subito dopo l'ostacolo .

Punto del fiume in cui l’acqua si muove in una direzione differente rispetto alla corrente principale. Le morte si formano a causa di ostruzione, rocce, variazioni di larghezza lungo la riva del fiume, dietro a piloni di ponti. Si formano anche presso le anse del fiume. Sono punti utili per i paddlers per entrare e rimanere relativamente fermi rispetto allo scorrere del fiume. Possono essere sfruttati per l’osservazione, la perlustrazione, riposo dopo il passaggio impegnativo in rapida e per accedere in modo più favorevole al passaggio successivo e garantire condizioni di sicurezza. 

 

Nicchie e Sifoni

Un sifone è rappresentato da una roccia con una corrente d’acqua che scorre sotto di essa.  Le rocce sommerse possono sembrare solide e compatte. Ma non devono ingannare. I sifoni sono uno dei pericoli maggiori in un fiume. L’area in cui la corrente scorre sotto può essere strettamente sufficiente all’acqua che passa attraverso. Inoltre i sifoni tendono a chiudersi a causa dei detriti che possono complicare le cose per il paddler finito a bagno e trascinato sotto.

Tutte le rocce andrebbero avvicinate come se fossero sifoni, la loro natura, anche nei fiumi più conosciuti  non è pienamente conosciuta.  

 

Figure 2 - Sifone creato dalla caduta di una roccia su altre rocce che permette ad una grande quantità di acqua di poter passare sotto creando una forte corrente discendente.

 

 

Figure 3- Sifone creato dall’erosione della roccia.

 

Nicchia creata dall’erosione della corrente. Dentro la nicchia possono essere presenti detriti come rami , piccole rocce o rifiuti trascinati del fiume. 

 

 

 

Figure 4 - Nicchia

 

Colino

In modo simile ad un sifone un gruppo di rocce può formare uno stretto passaggio che può avere o meno uno sbocco. Le rocce che formano un colino possono anche essere sifonate e quindi parzialmente ostruiti da rami e detriti. Alcuni di questi passaggi possono chiudersi lasciando unicamente spazio all’acqua impendendo l’attraversamento al paddler o all’attrezzatura a bagno.  Un colino può essere costituito da una singola spaccatura nella roccia.

 

Figure 5 – Colino di rocce

Tipicamente un albero caduto, un ramo o un qualsiasi oggetto che ostruisce anche parzialmente il il passaggio in acqua. Un colino può trattenere il paddler quando la corrente lo spinge contro questa ostruzione. E’ una situazione molto pericolosa e purtroppo comune in caso di rive con alberi vicino all’acqua. Nel caso si fosse spinti in un colino di questo tipo l’unica possibilità e di salire sopra sottraendo il corpo alla corrente.

 

 

Figure 6 - Colino di rami

 

Calendario Attività

June 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Articoli Recenti

Abbiamo 110 visitatori e nessun utente online

16 Paesi del Lago d'Iseo

QR-Code

QR-Code
OOOOOO